Pink Rock News

di Joveline

Nato e cresciuto nel cuore della Sardegna, Vulcani è un appuntamento irrinunciabile dell'estate musicale per gli appassionati di blues, folk e world music. Tirato su dalla volontà e dedizione della Talk About Records, il festival si prepara a incendiare la suggestiva location del Giardino fiorito dell’Antica Dimora del Gruccione a Santu Lussurgiu, nel Montiferru. L'edizione 2019, la sesta, aprirà i battenti  domenica 21 luglio con un inedito duo sardo-nigeriano di stanza a Londra, formato dal chitarrista e cantante Femi Precious e dall’armonicista Marco Farris. Nella metropoli inglese i due musicisti hanno intrapreso una collaborazione sfociata in un progetto interamente dedicato alle sonorità del Piedmont blues.

Sabato 3 agosto sarà la volta del bluesman Matteo Leone, nome di punta del new blues italiano e già protagonista delle scorse edizioni del festival con il duo Don Leone. L'artista presenterà il primo disco solista Scatterred House Place. Domenica 11 agosto sono invece attesi sul palco gli iconici Fleurs du Mal, band romana nata nel 1984  che ha negli anni cambiato stili e generi arrivando poi alla definizione di un suono a cavallo tra il blues,  il r'n'b e il rock. Finalone sabato 31 agosto, con il concerto del duo Caboose, reduce di un tour negli States in occasione dell’International Blues Challenge di Memphis, Tennesse.

Vulcani, nonostante la caratura esclusiva destinata a un pubblico selettivo, negli anni ha saputo conquistare appassionati di blues da tutta la penisola. Il festival ha ospitato artisti e band del calibro di Paolo Bonfanti, Lisa Mills, John Drain, Paolo For Lee, Deadman Potron, Fabrizio Canale, Blues Against Youth, Gavino Riva, Zamua, Andrea Cubeddu, Big Bon, Dany Franchi, Bad Blues Quartet, Kristina Jacobsen, Massimo Bevilaqua, Francesco Piu, River of Gennargentu, Lone-Wolf OMB, Vittorio Pitzalis & Willy Boy Taxi e Irene Loche; spesso è servito da banco di prova per gli esordi di vari artisti diventati poi colonne portanti del blues indipendente italiano, come nel caso di River of Gennargentu o del già citato duo new blues, Don Leone.
La Talk About records, label indipendente nata nel 2008, è  la mano nera del blues in Sardegna: in dieci anni di attività oltre ad aver creato  il festival ha prodotto e pubblicato artisti come The Blues Against Youth, River of Gennargentu, Sunsweet Blues Revenge e King Howl per fare qualche nome, ed è stata promotrice di eventi e tour in giro per l'Europa.
Insomma si capisce bene che ogni anno al Vulcani si mescolano energie speciali che lo rendono unico. Provare per credere.

Joveline

 

Per info e abbonamenti: info@anticadimora.com - 0783 552035

Carrello

Partner