Recensioni





Bud Spencer Blues Explosion – Vivi Muori Blues Ripeti / CD
La Tempesta Dischi / 2018
Alternative-rock, electric blues
Ascolta il brano: La donna è blu

"Noi in due suoniamo come in dieci, e tu?" canta Adriano Viterbini nella prima traccia del disco e in effetti non si può dargli torto: il duo Bud Spencer Blues Explosion si può permettere una botta di suono non indifferente grazie al minimalismo dell'arrangiamento dovuto appunto alla presenza di sole due persone nella band.
"Vivi muori blues ripeti" è un bel disco tra il punk blues e l'indie rock italico dove spesso la voce è distorta; per le lyrics sono stati coinvolti Umberto Maria Giardini (ex Moltheni) e Davide Toffolo dei Tre Allegri Ragazzi Morti. Non stiamo parlando di un gruppo alle prime armi; la band romana ha una storia più che decennale e questo è il sesto disco se contiamo il primo demo autoprodotto (Happy, 2007) e si pone a metà tra futuro – nell'approccio agli strumenti e nella composizione – e passato: molta distorsione armonica e posizionamento degli strumenti nel panorama stereo, molto estremo e old school.
Come ogni disco che è piu' di una mera raccolta di canzoni, i ritmi e le atmosfere variano per rendere il viaggio dell’ascoltatore più interessante: passando per esempio dalla più lenta "Di fronte a te e di fronte a me" alla più funk "Allacci e sleghi", con una dicotomia che si ripete più volte nel disco e con diverse sfaccettature.
Per provare a immaginare il suono del disco pensate ai Verdena che suonano del blues marcio e distorto, ma questo paragone può descrivere solo in parte la proposta sonora dei B.S.B.E che vi consiglio di ascoltare al più presto.

Guido Righi

Carrello

Ultimo numero

UX 18 sito

Partner

Partner