Recensioni



King Howl Quartet – Rougarou / CD, Vinile, Digitale
Talk About Records, Electric Valley – 2017
Stoner / Psichedelia / Blues / Rock'n'roll
Ascolta il brano: Screaming

Rougarou è il terzo disco dei King Howl prodotto dalla Talk About Records e Electric Valley Records e distribuito dall'olandese Clear Spot, uscito nel luglio 2017 e promosso nel 2018 con un tour europeo.

È un album ruvido e potente, con suoni acidi e un ritmo veloce ed esplosivo, intriso di sonorità heavy blues e rock'n'roll, miscelate e arricchite da notevoli incursioni di classic rock settantiano, stoner e psichedelia. Le suggestioni blues che animavano la prima metà del novecento americano restano comunque la base principe di tutto il lavoro, si parte da qui per arrivare altrove. E in questo altrove ogni brano riesce infatti a cambiare stile, linguaggio e ambientazione, riuscendo a trasformarsi in qualcosa di nuovo e originale, senza mai perdere coesione e identità all'interno del disco.

Non è un caso, credo, che il tema dell'album sia proprio il cambiamento, inteso come trasformazione più intima e viscerale, assimilabile anche a quella del lupo mannaro, il rougarou: una creatura leggendaria con il corpo da uomo e la testa di lupo come da tradizione franco americana della Louisiana, riconducibile al più comune licantropo europeo; l'illustrazione della copertina richiama proprio questa figura mitica (l'artwork è dell’immancabile Elena Cabitza).

In conclusione Rougarou è certamente un lavoro completo, maturo e – perché no? – demoniaco, con i suoi dieci brani (nove inediti più un classico dei Canned Head "On the Road Again", reinterpretato e riarrangiato dal quartetto) dal ritmo incalzante e decisamente feroce, da ascoltare a ripetizione.

Non c’è che dire: qualità del marchio King Howl decisamente confermata.

Marcella Muglia





Ph. Raffaele Tronci

Carrello

Social





Ultimo numero

UX 18 sito

Partner

Underground X - Partner