Recensioni


1782 – 1782 / CD, Vinile, MC
Heavy Psych Sounds Records, Electric Valley Records / 2019
Doom, Stoner


Nel 1782 Anna Göldi viene condannata, torturata e uccisa in quanto strega. Sarà l’ultima di una lunga strage durata secoli, uno sterminio ad opera di folli sadici e bigotti convinti di fare la volontà di Dio; i 1782 prendono spunto da questo fatto macabro per creare il concept del loro debut album: una perfetta miscela di doom, metal e stoner che metterà a dura prova le casse dello stereo.
Il primo singolo She Was a Witch, si è imposto come un esordio folgorante fra gli amanti del genere, al punto che la mitica Heavy Psych Sounds Records li ha messi subito sotto contratto.
La track list lascia senza fiato; Night of  Draculia è un inizio devastante e spiega come sarà l’ascolto: schiaffi con blocchetti di cemento armato. The spell sembra l’evoluzione naturale di Electric Funeral dei Black Sabbath. 1782 è una potentissima suite impreziosita dall’hammond di Nico Secchi. Fin qui la semplice narrazione dei fatti. Ma l’album dei 1782 ha qualcosa in più, Marco Nieddu e Gabriele Fancellu non hanno semplicemente imparato la lezione dei capostipiti del genere, hanno invece scavato in profondità, alla ricerca delle storie, delle atmosfere e delle sonorità, per trovare una loro via naturale. Una ricerca che dovremmo fare anche noi, per comprendere al meglio questa piccola, incredibile storia. Alla base c’è la Sardegna, c’è Ossi, un paio di numeri civici dove nasce tutto. Qui c’è l’Alex Bar, locale ormai storico per la musica underground, che negli anni ha ospitato tra i migliori esponenti dello stoner e non solo. Sopra il bar si trova lo studio di registrazione dei Raikinas, una delle migliori stoner band sarde. In questo studio i 1782 registrano i loro brani, seguiti in ogni fase della lavorazione da Alfredo Carboni. Sempre qui nasce l’etichetta Electric Valley Records (vale la pena dare un’occhiata al catalogo, è impressionante) e qui si svolge l’Electric Valley Festival, quasi una costola del Duna Jam.
Tutto questo ci fa capire che 1782 è l’ennesimo frutto di una pianta con le radici profondissime, curata da tutta una comunità. Un esempio per tutti.

Marcello Spriergrhr


Full Album
 



CD e VINILE
https://www.heavypsychsounds.com/shop...

CASSETTE
https://www.electricvalleyrecords.com/

Artwork by Sscvlt

Carrello

Partner