Recensioni




Kabaddu & Scara – Vita, EP
B.M. Records, 2019
Hip Hop, Neo Soul
Ascolta il brano: Vita

Questa è la storia di uno di noi, diceva quello: uno con cui abbiamo mosso i primi passi, condiviso l’amore per la musica e la cultura, i concerti nei posti più sperduti e nelle situazioni peggiori, la voglia di costruire e di far girare il proprio nome.  E poi partire, cercare fortuna altrove, incontrando nuove persone e delineando nuove prospettive, ma mantenendo sempre i vecchi affetti, i vecchi amici, le vecchie situazioni e lo stesso spirito. Fino ad arrivare al giorno in cui (spoiler alert) si potrà riportare tutto a casa.
“Lo chiamerei life, vita, un po’ un resoconto che riguarda me, ma… tutti alla fine, tutti quelli che hanno momenti giù e poi si rialzano”, così l’MC sassarese Kabaddu va a presentarci la sua visione in un messaggio vocale che fa da outro a “Vita”, titletrack del nuovo progetto realizzato insieme a Scara, dj e produttore residente a Londra,  il quale ha curato in prima persona le registrazioni, il mix, il mastering e la produzione dell’intero album – 5 tracce, un outro e un remix ad opera di DJP.
Il linguaggio e lo stile adottati da Kabaddu appositamente per questo disco sono stati come teletrasportati dalla Golden Age dell’Hip Hop, metà anni Novanta, per intenderci. Inflessioni e tematiche discendono in linea diretta dalle atmosfere intramontabili di quell’epoca, riportando alla mente il flow di CL Smooth, l’attitudine del collettivo Native Tongues, e per citare un italiano certe cose del primo Bassi Maestro. Le tracce scorrono tra riflessioni sui problemi e le difficoltà quotidiane, la necessità di ripartire e di cambiare il proprio destino, ovvero quelle cose normali spesso accantonate per mantenere fede alla propria costruzione di un personaggio artistico.
Kabaddu non modula la voce in modo particolare, non insegue le tendenze contemporanee che vedono gli artisti urban lanciarsi in vocalizzi rielaborati con l’autotune: Kabaddu rappa, that’s it. Ma è un rap musicale, cadenzato e ben calibrato sul tiro dei beat di stampo Neo Soul magistralmente prodotti da Scara, orchestrati a partire da uno scheletro di basso, batteria e azzeccatissimi inserti di Fender Rhodes: classico, ma soprattutto classy.
Ed è questa riuscita commistione tra una voce sincera, che parla dritta al cuore senza perdersi in troppi artifici retorici e ricercatezza lessicale, e un sound sofisticato a conferire spessore a “Vita”, grazie anche ad un ottimo lavoro in fase di postproduzione. Un disco in definitiva maturo e coerente, che merita senza ombra di dubbio ulteriori riascolti per apprezzarne a pieno le sfumature.

Jack Sparra




SEGUI IL CANALE TELEGRAM DI UNDERGROUND X:

Underground X è un magazine di musica arte e cultura underground.
Qui troverai Aggiornamenti e News da #UndergroundXonline

https://t.me/undergroundxmagazine

Carrello

Eventi