News

di Joveline



Come ogni primavera arriva puntuale il festival più cool del pianeta: una location nascosta nei campi di Indio nel deserto Californiano, un evento must be se si è qualcuno o lo si vuole diventare. Nel corso degli anni ha stravolto e mutato la sua essenza di festival alternativo fino a diventare qualcosa di simile a un mega raduno di vip, influencer e youtuber in versione Woodstock, e la musica? Un contorno, ma di quelli super esclusivi: tantissimi gli artisti che qui hanno tenuto concerti memorabili, quasi tutte divinità del palcoscenico a partire dalla prima edizione in cui l'headliner era un certo gruppo di Seattle, i Pearl Jam.
Quest'anno la line up dell'evento, dislocato nei due weekend di mezzo di aprile (13-15 e 20-22), ha avuto decisamente un taglio pop e super glamour, con due nomi di punta: la diva Beyoncè che ha sconvolto tutti i canoni del kitsch riuscendo persino a riunire le Destiny's Child a colpi di Survivor, e il redivivo Eminem che si è esibito in chiusura domenica sera. Molti altri gli artisti del circuito più underground sul main stage e palchi collaterali: da David Byrne a St. Vincent, Alt J e Jamiroquai, Portugal, gli A Perfect Circle e i sempre presenti Migos. Massiccia, come da copione, la presenza di artisti rap e trap a far ballare il pubblico: tra loro come ogni edizione si sono mischiati senza defilarsi troppo star del grande e piccolo schermo, modelle e influencer riuniti da tutti gli States. Avvistati anche i giovani divi di Stranger Things.
Dalla sua prima edizione nel 1999, il Coachella, nato per contrastare il fenomeno di lucro sui ticket delle booking americane, ha letteralmente esportato il fenomeno "grande festival rock campestre europeo", riservando però un posto di rilievo alla musica elettronica che è sempre andata di pari passo con i concerti "suonati": Chemical Brothers, Daft Punk, Tricky, Underworld, Richie Hawtin sono solo alcuni nomi che hanno infiammato i dancefloor. Per quanto riguarda il rock, i main stage hanno consacrato band europee – come Arctic Monkeys e Radiohead – e ospitato vecchie e nuove leggende come Leonard Cohen, Morrissey, The Cure, New Order, The Strokes, Amy Winehouse, Beastie Boys, QOTSA... Coachella ha fatto pure il miracolo di riunire i Guns'n'Roses (con Angus Young degli AC/DC, nel 2016). Non male per l'organizzatore Paul Tollet che in tempi non sospetti ci aveva visto molto lungo. Anche quest'anno i ticket e l'abbonamento (da circa 450 dollari per i mortali e 1000 dollari per la vip area) sono stati messi in vendita già all'indomani dell'edizione 2017 e andati sold out quasi immediatamente.

Joveline

Carrello

Ultimo numero

UX 18 sito

Partner

Partner